logo comun-icare
 

Un antico metodo di rappresentazione: Il Teatro delle Ombre Cinesi

Il Teatro delle Ombre è una tipica espressione dell’arte cinese di antichissima origine. Si tratta di un vero e proprio spettacolo che usavano mettere in scena compagnie di teatri ambulanti, che si spostavano da un paese all’altro.

In questi tipi di rappresentazioni, le figure non si possono mai scorgere direttamente, perché le grandi e assolute protagoniste, sono le ombre. Lo spettatore è davanti a uno schermo bianco semi trasparente, dietro al quale stanno gli attori. Infine, non ci sarebbero ombre, senza la luce che le proietta sullo schermo ingigantendole e rendendole animate.

Ancora oggi, è possibile ammirare il Teatro delle Ombre, anche se le figure utilizzate non vengono realizzate più solamente in legno, ma anche in cuoio, o più semplicemente in cartoncino. Chiunque, infatti, può cimentarsi con successo in quest’arte, seguendo alcune semplici istruzioni.

Sul fronte del libri, possiamo citare “L'arte delle ombre cinesi. Divertirsi al buio in compagnia di cento animali” di Sophie Collins, che permette anche ai principianti di imparare a realizzare il proprio teatrino delle ombre.

Per realizzare gli scenari presentati nel libro sono sufficienti una lampada da tavolo orientabile, una parete chiara e naturalmente un paio di mani. Il resto lo fa il libro, che si presenta come un originale corso per insegnarci a creare tantissimi animali con le nostre mani.

Dalla casa editrice Fantastik possiamo regalarci una vera chicca: “Libro delle ombre cinesi - stupisci con le tue mani!” e ancora, il grande Arturo Brachetti è l’autore del libro multiligue “Le ombre cinesi-Chinese shadows-Ombres chinoises”.

L’autore è un noto trasformista e in questo suo manuale ci aiuta a carpire un po’ di segreti della sua arte, e perché no, anche un po’ della magia che vi si nasconde dietro.

Se poi vogliamo stupire i nostri bambini anche su tablet e smartphone, possiamo scegliere una bellissima app, disponibile sia per Android che per Apple. Si tratta di Ombre Cinesi. Ogni sagoma presentata, è riproducibile attraverso chiare e semplici spiegazioni, e attraverso i tanti disegni esplicativi. Ma non è finita qui. L’utente ha a disposizione una ricca scelta di video tutorial realizzati da registi e attori professionisti.

Gli animali che potremmo riprodurre con l’utilizzo di questa applicazione, sono davvero tantissimi. C’è il cammello, il cane che abbaia e quello arrabbiato, il cavallo, il maialino seduto, il coniglietto e perfino il picchio sul ramo.

Se ne potrà scegliere, ad esempio, uno per sera da realizzare prima della nanna. Adulti e bambini saranno magicamente coinvolti in questo gioco appassionante, che stimola la creatività e affina il gusto per il bello.

Se poi alla fine il gioco delle ombre, diventa un momento importante da condividere magari con amici e parenti, perché non realizzare da noi stessi un Teatro delle Ombre?

Potete seguire questo semplice tutoriale:

occorrente

- una scatola di cartone grande quanto volete che diventi il vostro teatrino

- un po’ di cartoncino

- scotch

- forbici

- pennello

- bastoncini in bambù

- un foglio bianco

- feltro o stoffa per abbellire (facoltativi)

Vi basterà tagliare un lato dello scatolone e lasciare un bordo. Si può usare il cartoncino per abbellire il davanti del teatrino stesso e rivestire il tutto con stoffa o pannolenci, usando la colla liquida e un pennello. A questo punto basterà attaccare il foglio bianco ad una delle cornici del cartoncino. Infine si fisserà la cornice dentro la scatola e si taglieranno le sagome.

Queste ultime potranno stare in piedi grazie a dei bastoncini, come quelli in bambù che si usano nei ristoranti cinesi e che trovate anche in vendita. E il gioco è fatto.

Non vi resta che divertirvi a realizzare sagome sempre diverse, e tutti vorranno sedersi ad ammirare i vostri spettacoli in famiglia!


Maria Serena Cavalieri
File IconVersione per stampa



Cerca nel sito
Per effettuare una ricerca all'interno del sito è sufficiente compilare il campo sottostante.


Newsletter
Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere la newsletter di ComunIcare.


Tagclouds
Educazione, Ricerca, Adolescenti, Didattica, comunicazione, New media, Caterina Cangià, Comunicazione Interpersonale
spacer
© 2007 Comun-ICare. Tutti i diritti riservati | Privacy policy | Conditions of use - P.Iva 05914961007
Cms e sviluppo: Time&Mind